DA NON PERDERE

Itinerari a piedi con mappa di Verona

Cosa vedere a Verona: itinerari a piedi con mappa di Verona in uno o più giorni

Verona racchiude segreti e tesori nascosti ad ogni angolo.
Verona è la città ideale per coloro che amano camminare: il centro è abbastanza piccolo, ricco di cultura e viste panoramiche.

Se decidete di passare un week-end o tre giorni a Verona, non solo avrete abbastanza tempo per vedere le maggiori attrazioni della città, ma avrete anche la possibilità di godervi l’atmosfera ed il fascino di Verona in tutta calma e senza fretta.
Vi consiglio di acquistare la VeronaCard per 2/3 giorni, il che vi permetterà di risparmiare su vari ingressi.

Si può scegliere semplicemente l’itinerario più adatto a voi (free walking tour) e stamparlo: è utile avere sottomano una MAPPA CON L’ITINERARIO E DETTAGLI PARTICOLARI da seguire e poi scoprire i luoghi – magari poco noti – e i monumenti della città scaligera;

c’è un modo per “GIOCARE ALLA CACCIA AL TESORO A TEMA LUDICO-CULTURALE” per bambini, ragazzi e famiglie: la mappa dettagliata dell’area in cui è indicata la posizione del tesoro. La città si popolerà di tanti piccoli e grandi “cacciatori” che scopriranno storia, arte e cultura di Verona;

un LIBRO-PERCORSO del progetto “Una città ritrova il suo fiume” offre approfondimenti storici sui mestieri e sulle tradizioni che legano Verona al suo fiume.
I pannelli del formato 100×50 cm sono collocati lungo il tratto urbano dell’Adige nei luoghi corrispondenti alle antiche contrade, per scoprire qual era il rapporto di Verona con il suo fiume nel passato.


IN ANTEPRIMA – “ITINERARIO A PIEDI DAL CASTELVECCHIO AL CASTEL SAN PIETRO”

Per chi ha pochissimo tempo per visitare a Verona, una breve passeggiata attraverso il centro storico di circa cinque ore (mezza giornata).

itinerari a piedi con mappa di verona
Itinerari a piedi con mappa di Verona

1. CASTELVECCHIO
È il più importante monumento militare della signoria Scaligera. Si distinguono tre parti: la CORTE DELLA REGIA SCALIGERA, la CORTE D’ARMI e la CORTE DEL MASTIO. Attualmente ospita il Museo Civico, uno dei più importanti musei di Verona dedicato soprattutto all’arte italiana ed europea.

Itinerario a piedi dal Castelvecchio al Castel San Pietro
Itinerario a piedi dal Castelvecchio al Castel San Pietro

CONSIGLIO: chi invece non è proprio un appassionato d’arte religiosa, può anche entrare semplicemente nel cortile interno per farsi un’idea dell’imponenza che il castello emanava una volta.

🗝 TESORO: STATUA EQUESTRE DI CANGRANDE I
Collocata originariamente sulla cima della sua tomba monumentale – che lo raffigura armato di tutto punto in groppa al suo cavallo, come se fosse pronto ad andare in battaglia o avesse terminato una mischia.

2. PONTE SCALIGERO

  • Definito un vero e proprio “arco di trionfo su una via d’acqua”, è composto con esattezza da tre arcate irregolari;
  • costruito durante la signoria di Cangrande II della Scala (1354) come via di fuga verso le campagne;
  • durante la II Guerra Mondiale fu fatto saltare dai tedeschi e ricostruito subito dopo il termine del conflitto, percorribile a piedi, offre un panorama sull’Adige.

TESORI:
🗝 CAPITELLO CORINZIO INSERITO NEL PONTE SCALIGERO
Avrete sicuramente notato questa strana effige posta sopra una delle feritoie del ponte, in corrispondenza di uno dei camminamenti di guardia: si tratta di nuovo di un frammento romano, proveniente probabilmente da un edificio pubblico.
Vi è infatti rappresentato un capitello corinzio, un chiaro motivo decorativo: questo che vedete sul ponte in realtà è stato posizionato lì nel 1824, dopo essere stato spostato dalla sua ubicazione originaria, alla base della prima pila del ponte.

🗝 CIPPO FUNERARIO DEL PONTE SCALIGERO
Vicino all’Arsenale troverete questo cippo in pietra di epoca romana: non è altro che un cippo funerario in cui è rappresentato un littore.
Per il suo viaggio nell’aldilà porta con sé le provviste per il viaggio e il cane.

3. ARCO DEI GAVI
È un monumento romano fatto erigere nel I secolo d.C. dalla famiglia Gavia – da cui prende il nome – e commissionato all’architetto Vitruvio Cerdone: in origine era la porta di accesso alla città posizionata sulla via Postumia (attuale Corso Cavour).
A causa del deterioramento fu smontato in blocchi in epoca napoleonica e rimontato nel 1932 in un’area verde di fianco a Castelvecchio.

4. PORTONI DELLA BRA’
Sono una delle porte di ingresso di Verona, costituiti da due archi attaccati a tutto sesto, alla cui sommità centrale è collocato l’orologio e più sopra passa un camminamento merlato.
I Portoni stessi furono costruiti lungo le mura medioevali per collegare piazza Brà alla campagna di allora. Alla destra dei Portoni – proprio sul retro del Palazzo Gran Guardia – vi è alloggiata la Torre Pentagona.

🗝 TESORO: LAPIDE E BUSTO DI WILLIAM SHAKESPEARE
Trovate una lapide in cui viene riportata una frase dell’opera di William Shakespeare, Romeo & Giulietta – Atto III, Scena III : “Non esiste mondo fuor dalle mura di Verona, ma solo purgatorio, tortura, inferno. Chi è bandito di qui, è bandito dal mondo e l’esilio dal mondo è morte…”.

5. PIAZZA BRA’ – ARENA

  • L’ampia piazza dove si trovano l’Arena, il Palazzo Barbieri (Comune di Verona), il Palazzo Gran Guardia, il Museo Lapidario Maffeiano e una lunga carrellata di palazzi cinquecenteschi;
  • i Liston sono i marciapiedi della pietra di Prun della Valpolicella ed hanno incastonate preziosissime ammoniti;
  • al centro della piazza è presente un giardinetto pubblico a forma di trifoglio con una bella fontana delle Alpi donata a Verona dalla città di Monaco di Baviera: la scultura al suo interno simboleggia la catena delle Alpi che divide le due città e rappresenta, per estensione, il gemellaggio che lega Verona con la città bavarese;
  • la statua equestre di Vittorio Emanuele II.

L’Arena è un maestoso anfiteatro romano, icona della città scaligera: probabilmente costruita intorno al I secolo d.C., essa ospitava gli spettacoli dei gladiatori e deve il suo nome al toponimo latino che indica la sabbia, la platea era ricoperta di fine sabbia che serviva per coprire le macchie di sangue durante i combattimenti.
È il terzo anfiteatro romano più grande al mondo, dopo il Colosseo e l’Anfiteatro di Capua e dal 1913 l’Arena si trasforma nel più grande teatro lirico all’aperto del mondo, con la possibilità di offrire fino a 22.000 posti.

6. VIA MAZZINI
Via Mazzini è una strada pedonale antica e conosciuta in tutta Europa: stretta e lunga, fiancheggiata da bei palazzi, ospita tra i negozi più belli del centro: è la via famosa dello shopping fino a raggiungere Via Cappello.
È quasi sempre affollata di turisti e di veronesi, che qui si incontrano, ………….

7. CASA DI GIULIETTA
8. PIAZZA ERBE
9. VIA MAZZANTI
10. PIAZZA DEI SIGNORI O PIAZZA DANTE
11. ARCHE SCALIGERE E CHIESA DI SANTA MARIA ANTICA
12. CASA DI ROMEO
13. CHIESA DI SANT’ANASTASIA
14. HELLAS VERONA FOOTBALL CLUB
15. PIAZZETTA BRA’ MOLINARI
16. PONTE PIETRA
17. CHIESA DI SANTO STEFANO
18. SALIRE TRA GRADINI E CIPRESSI ALLA SCOPERTA DI COLLE SAN PIETRO
19. CASTEL SAN PIETRO


Scegliete semplicemente l’itinerario più adatto a voi, stampatelo e scoprire una delle mete più affascinanti d’Italia. È utile avere sottomano una MAPPA CON L’ITINERARIO E DETTAGLI PARTICOLARI, ANGOLI NASCOSTI da seguire.

Pronti a visitare Verona a piedi? Le guide gratuite che abbiamo sviluppato sono:

  • Itinerario a piedi in una mezza giornata
  • Itinerario a piedi in una giornata
  • Itinerario a piedi in due giorni
  • Itinerario a piedi in tre giorni

Scarica gratis il PDF con itinerari a piedi di Verona

Itinerari a piedi con mappa di Verona
.