DA NON PERDERE

Giardini e piazze più belli di Verona

Offrono una piacevole occasione di sosta in un ambiente urbano di suggestiva bellezza:

  • Piazza San Zeno
  • Vasca d’acqua dell’Arsenale
  • Arco dei Gavi
  • Piazza delle Erbe
  • Lungadige San Giorgio
  • Piazzetta Santo Stefano
  • Salire tra gradini e cipressi alla scoperta di Colle San Pietro
  • Giardino di Piazza Indipendenza
  • Piazzetta Navona
  • Piazza Brà


Piazza San Zeno

Piazza San Zeno

San Zeno è uno dei quartieri più amati ed apprezzati dai veronesi: vicino al Centro storico ma al di fuori del caos, si trova in una posizione ottimale che consente di raggiungere in tempi brevi il Centro, ma anche di spostarsi e andare nelle zone periferiche di Verona.

La Basilica di San Zeno Maggiore è, infatti, inserita in Piazza San Zeno dalle dimensioni talmente ampie da poter godere di tutta la sua serena maestosità.

Le panchine all’ombra degli alberi sono un punto perfetto da cui ammirare la facciata della Basilica e gli altri monumenti ad essa allineati: un buon motivo per sedersi comodi ed alzare lo sguardo in direzione del complesso.

La Piazza rappresenta anche un luogo d’incontro e di socialità: ci si può fermare per rilassarsi un po’ di tempo e mangiando magari un buon gelato nell’adiacente Piazza Corrubbio, nella quale si trovano bar, pasticcerie, ristoranti e negozi.

DA NON PERDERE: ogni prima domenica del mese ha luogo il mercatino dell’antiquariato, del collezionismo, del modernariato e del vintage all’aperto “Verona Antiquaria”.


Vasca d’acqua dell’Arsenale

Vasca d'acqua dell'Arsenale

La raffinata vasca d’acqua a specchio – riqualificata dall’Architetto David Chipperfield – è un luogo di ritrovo e giochi a filo dell’acqua nei giorni estivi.
Essa merita sicuramente una sosta: si può camminare sull’acqua, che crea uno strato alto pochi centimetri, e i giochi di riflessi sono molto suggestivi.

*** CURIOSITA’ ***
Ancora oggi è la seconda vasca più grande d’Europa.


Arco dei Gavi

Arco dei Gavi

Panchina all’ombra dell’Arco dei Gavi per godersi lo scorrere del fiume Adige e sincronizzare i pensieri al fluire del tempo.


Piazza delle Erbe

Piazza Erbe

Piazza delle Erbe è la piazza più antica di Verona.

Qualche volta, ma non sempre, la Piazza delle Erbe a Verona viene liberata dalle bancarelle il sabato sera e quindi la domenica si può godere in tutta la sua bellezza.
E’ facile rimanere incantati dagli affreschi colorati sulle facciate dei palazzi, dai balconi fioriti, dalle bancarelle colorate dove si può trovare di tutto, dagli ortaggi alla frutta, dagli abiti ai souvenir a oggetti di ogni tipo, dal piazzale dove si ergono colonne antiche e monumenti.

Ti potrebbe interessare questo articolo “Verona: le chiese più belle da vedere“.


Lungadige San Giorgio

Lungadige San Giorgio Verona

Dal Lungadige San Giorgio ci si può fermare a fare una sosta all’ombra con una bellissima vista sul fiume Adige, sul Ponte Pietra, sul Colle di San Pietro (con lo sguardo sulle colline delle Torricelle che mostrano l’imponenza del Colle e del Castel San Pietro) e il Duomo sulla sponda opposta dell’Adige.


Piazzetta Santo Stefano

Piazzetta Santo Stefano, Verona

Salendo da via Santo Stefano, subito al di sopra del Ponte Pietra, in una piccola Piazzetta in posizione lievemente sopraelevata, si erge la basilica paleocristiana di Santo Stefano, dalla quale si può ammirare da lontano la chiesa di San Giorgio in Braida a destra, il campanile del Duomo in centro ed ultimo campanile di Sant’Anastasia a sinistra, da vicino il romantico Ponte Pietra.
Il quartiere di Santo Stefano è un quartiere aperto, pieno di vita e di osterie.


Salire tra gradini e cipressi alla scoperta di Colle San Pietro

Scalinata a Verona
Finestra gialla
Scalinata a Verona

Da Ponte Pietra si attraversa la strada e poi si scorge una stretta – e tutta nascosta – scalinata con 267 gradoni, la quale permette di allontanarsi dal rumore di traffico per immergersi in un’atmosfera incantata.

Si deve sapere che ci si trova sulla scalinata che condurrà a Castel San Pietro da Verona, il Colle più importante della città in quanto sede dei primi insediamenti cittadini: si può dire che la città di Verona fu proprio fondata su questo storico e bellissimo Colle.

È impossibile non poter ammirare degli scorci incantati che si possono vedere solo da qui.

Affrontando la prima scalinata si possono notare subito i raffinati particolari delle case che adornano il cammino, in un tripudio di fiori, piante, rampicanti e dettagli eleganti, come ad esempio le sfumature cromatiche degli edifici, le piccole porte delle case, incastonate in decorazioni di pietra, i terrazzi con colonne che vedono la Verona dall’alto e si potrà essere immediatamente sorpresi dal silenzio che circonda questi luoghi, a differenza dei rumori della città alle spalle.

Salendo la strada a gradoni a un certo punto ci si imbatte sulla sinistra in un pezzo di pietra che ricorda la testa di un bufalo, ossia un simbolo religioso diffusissimo nel mondo antico, non solo greco e romano: deriva dall’uso di appendere intorno all’altare o al tempio i crani degli animali precedentemente sacrificati come offerte agli dèi.

Se si gira a destra e si sale per le scale, si scoprirà un piccolo spiazzo da dove poter ammirare gli spettacoli del Teatro Romano o sbirciare le prove e il dietro le quinte.


Giardino di Piazza Indipendenza

Giardino di Piazza Indipendenza

Agli ex Orti Scaligeri in Piazza Indipendenza trovano dimora – da più di 200 anni – degli alberi di Ginkgo Biloba (una pianta considerata fossile vivente perché le sue origini risalgono a 250 milioni di anni fa), i quali in autunno regalano una gigantesca nuvola gialla ed un invitante tappeto cromatico che attira i veronesi in un gioioso pellegrinaggio.
All’interno del giardino sono collocati Giuseppe Garibaldi a cavallo e l’opera “Romeo e Giulietta, un sogno sospeso”.


Piazzetta Navona

Piazzetta Navona a Verona

Piazzetta Navona è una pittoresca piazza che si trova nel cuore del centro storico di Verona – dietro Piazza dei Signori e nelle vicinanze di Piazza Erbe – proprio accanto ai Giardini di Piazza Indipendenza.
Di forma regolare, è dominata su di un lato dalla facciata laterale ovvero dall’ingresso del Teatro Nuovo, mentre su altri due da eleganti palazzi.
Al centro della Piazza si trova una
fontana recante lo stemma della città di Verona.


Piazza Brà

Giardino in Piazza Brà, Verona

Piazza Brà, Verona

Costituisce la “sala d’ingresso” del centro storico della città.

Piazza Brà è la piazza vetrina della città, con il listone porticato (“listòn” in veronese) ed un giardino recintato a forma di trifoglio con piante di fiori e alberi secolari, in cui al centro vi si trova una fontana in cui potrete godervi la vista a 360° della Piazza.

Piazza Brà è una piazza larga con molti spazi liberi e locali confortevoli, è circondata da numerosi edifici storici, provenienti da diverse epoche, dall’antichità fino al presente, quali Palazzo della Gran Guardia, Palazzo Barbieri (un imponente edificio in stile neoclassico sede del Municipio), la famosa Arena e i Portoni dell’Orologio.

Ti potrebbe interessare questo articolo “Cosa visitare a Verona gratis: luoghi di interesse da non perdere“.